Fotografia Europea 2012. VITA COMUNE / IMMAGINI PER LA CITTADINANZA

Fotografia Europea 2012. VITA COMUNE / IMMAGINI PER LA CITTADINANZA /

LUOGO /
Reggio Emilia
DATA INIZIO /
venerdì 11 maggio 2012
DATA FINE /
domenica 24 giugno 2012
CURATORE /
AA.VV.
CATALOGO /
978883709155

Da venerdì 11 a domenica 13 maggio si inaugura a Reggio Emilia
la settima edizione di Fotografia Europea: conferenze, incontri, workshop, proiezioni, installazioni video e spettacoli affiancano l’offerta espositiva dislocata in oltre 250 sedi istituzionali e altri luoghi cittadini.
Cuore della rassegna, che quest’anno ha scelto come tema chiave la vita comune,
l’omaggio al grande fotografo Henri Cartier-Bresson.

Le mostre proseguono fino a domenica 24 giugno

L’esplorazione della vita comune – nella sua accezione più ampia, trasversale e sorprendente – è al centro della settima edizione di Fotografia Europea. Promossa dal Comune di Reggio Emilia e ormai punto di riferimento nel panorama nazionale e internazionale degli appuntamenti dedicati al mondo della fotografia, la rassegna ripropone la formula ormai collaudata delle giornate inaugurali: tre giorni di conferenze, workshop, letture, incontri e spettacoli, da venerdì 11 a domenica 13 maggio, per accompagnare il vernissage di mostre ed installazioni (che rimarranno aperte fino al 24 giugno).

La gallery delle immagini  

Il tema centrale viene declinato attraverso quattro prospettive diverse, quattro percorsi, quattro interpretazioni, quattro suggestioni. La vita comune raccontata attraverso il suo incessante cambiamento (con un programma di mostre di Costas Ordolis, Igor Mukhin, Michi Suzuki oltre a Des Européens, la straordinaria raccolta di scatti di Henri Cartier-Bresson sull’Europa dal 1929 al 1991); attraverso la mappa dei luoghi comuni della convivenza (dalle immense e mutanti metropoli contemporanee protagoniste del progetto di Peter Bialobrzeski alle immagini di spiagge, luoghi culturalmente codificati come centri di aggregazione di Massimo Vitali, dall’Italia del Dopoguerra immortalata da Federico Patellani alla la città simbolo Istanbul alla quale è dedicata la nuova produzione di Paola De Pietri); inseguendo il richiamo della partecipazione (individuale, come quella dello storico reportage sulla guerra franco-algerina di Pierre Bourdieu, e collettiva, come quella del gruppo IRWIN e di altri progetti presenti a Reggio Emilia); sfidando le convenzioni con le differenze (dalle opere di artisti che hanno raccontato il lato proibito delle grandi città europee della seconda metà del Ventesimo secolo come Ed van der Elsken, Christer Strömholm, Anders Petersen, Lisetta Carmi, ai ritratti di comunità alternative dalla frizzante energia sprigionata nella “swinging London” degli anni ’60, protagonista delle fotografie di Philip Townsend, alle nuove traiettorie tracciate dalle giovani generazioni di artisti europei).

Maggiori dettagli:  

Le mostre

Le altre iniziative

Mentre le mostre rendono Reggio Emilia una grande galleria fotografica, con decine di location coinvolte (dai Chiostri di San Pietro e San Domenico alla Galleria Parmeggiani, da Palazzo Casotti allo Spazio Gerra), le tre giornate inaugurali vedono alternarsi conferenze, incontri con gli artisti, spettacoli, workshop e letture portfolio.
Confermando un approccio multidisciplinare, Fotografia Europea ospita artisti e protagonisti del mondo dell’arte e della cultura, invitati a confrontarsi sul tema conduttore “Vita comune. Immagini per la cittadinanza”, declinato in quattro nuclei di riflessione attorno a parole chiave che si presentano come grandi attuali questioni problematiche: partecipazione, luoghi comuni divergenze/convergenze, cambiamento. Tra i relatori delle conferenze in programma, l’architetto e scrittore Gianni Biondillo, il filosofo Giacomo Marramao, il filosofo e sinologo Francois Jullien. Dopo ogni conferenza, l’incontro è con i fotografi e i curatori delle mostre correlate ai quattro temi per un contributo artistico alla riflessione.

Fotografia Europea è organizzata dal Comune di Reggio Emilia con l’apporto di numerosi curatori. Oltre alle consolidate partecipazioni di Elio Grazioli, Laura Serani e Walter Guadagnini, quest’anno si aggiungono Julia Draganović, Claudia Löffelholz, Contrasto/Magnum Photos/Fondation HCB, Kitti Bolognesi e Giovanna Calvenzi, Christine Frisinghelli e Franz Schultheis, Aurélien Arbet e Jérémie Egry, Daniele De Luigi, Andrea Rapini.

Una ampia selezione di opere in mostra è presente – insieme ai saggi dei curatori, ai contributi dei critici che collaborano alla settima edizione e ai testi di importanti personalità del panorama intellettuale nazionale e internazionale – nel catalogo, pubblicato da Electa.

Comune di Reggio Emilia
Patrizia Paterlini
Tel. 0522.456532 - cell. 348.8080539
patrizia.paterlini@municipio.re.it
ufficiostampa@fotografiaeuropea.it

UFFICIO STAMPA
Ex Libris Comunicazione
Tel. 02 45475230- ufficiostampa@exlibris.it
Carmen Novella c.novella@exlibris.it
Cristiana Pepe c.pepe@exlibris.it– cell. + 39 338 4066474

Fotografia Europea. Reggio Emilia 2012
è su Internet all’indirizzo http://www.fotografiaeuropea.it/





RICERCA NEL CATALOGO /

RICERCA NEL SITO /

MOSTRE IN CORSO /

Per visualizzare correttamente il contenuto di questo sito è necessaria una versione di flash più recente.
Scarica l'ultima versione di Flash Player